Lo sviluppo cognitivo del bambino: cos’è e come stimolarlo?

Lo sviluppo cognitivo del bambino-fb

Il gioco è l’impegno principale di ogni bambino: è attraverso di esso, infatti, che i bambini possono divertirsi e stimolare al contempo il loro sviluppo cognitivo nella maniera più naturale. Esistono diverse attività cognitive per bambini, che offrono la possibilità di una corretta evoluzione dello sviluppo intellettivo infantile. Tuttavia, cosa si intende per sviluppo cognitivo e quali sono le migliori attività ludiche da proporre al proprio figlio? Scopriamolo insieme.

Cosa si intende per sviluppo cognitivo infantile?

Tra le principali teorie dello sviluppo intellettuale infantile si iscrive certamente la teoria di Piaget, che prende il nome proprio dal suo ideatore, ossia Jean Piaget. Importante psicologo e pedagogo, Piaget spiega che cosa si intende per sviluppo cognitivo, definendolo come «l’insieme di funzioni che consentono all’individuo di ricercare e ottenere informazioni dall’ambiente, di trasformarle, di immagazzinarle, in modo da poterle utilizzare in momenti successivi nella propria attività». Inoltre, di questo processo, egli individua anche diversi livelli di sviluppo cognitivo, affermando che ognuno di essi è strettamente correlato e che quindi diventa impossibile passare al livello successivo senza aver vissuto il precedente. Ne consegue che, essendo un processo naturale che avviene in ogni essere umano, è opportuno stimolare e coinvolgere il bambino in sessioni di gioco educativo ludiche e divertenti, che possano agevolare lo sviluppo cognitivo nella maniera più corretta.

Il gioco: il modo migliore per stimolare lo sviluppo cognitivo dei bambini

Stimolare lo sviluppo cognitivo dei bambini attraverso attività di gioco ludiche ed educative è, dunque, importante. Infatti, la correlazione tra gioco e sviluppo cognitivo è consequenziale, in quanto è proprio attraverso le attività di gioco che si sviluppano le capacità intellettuali del bambino. Attraverso i giochi per lo sviluppo cognitivo, infatti, il bambino impara a rispondere agli stimoli del mondo esterno, apprendendo a sua volta anche il controllo di tutto ciò che riguarda la sua sfera interiore, per poter sviluppare, poi, il proprio pensiero e le proprie idee.

Dunque, per stimolare nel modo corretto lo sviluppo mentale del bambino esistono diverse tipologie di giochi cognitivi, concepiti nel totale rispetto delle diverse fasce d’età infantili. Ad esempio, secondo la psicologia dello sviluppo cognitivo, i bambini cominciano il loro processo di sviluppo intellettuale a partire dai primi mesi di età, maturando poi una vera e propria capacità di pensiero a partire dall’età pre-scolare. Per questo è importante indirizzare i propri figli alla scelta dei giocattoli o delle attività cognitive per bambini più idonee alla loro fascia d’età, per sviluppare al meglio le loro abilità con sessioni di gioco divertenti, ideate a misura delle loro esigenze.

Sviluppo cognitivo dei bambini: quali sono le migliori attività da proporre ai figli?

Restando in tema di attività cognitive per bambini quali sono, quindi, quelle migliori per assicurare un corretto sviluppo intellettuale e individuale del bambino? Sicuramente rientrano tra queste tutte quelle attività che riguardano la manipolazione di materie prime – come acqua, sabbia o impasti – oppure di trasformazione di queste ultime. Dipingere o decorare un oggetto, come per esempio i cestini della creatività oppure casette in cartone, permette di stimolare sia la creatività che le capacità manuali dei più piccoli.

Tuttavia, anche accrescere la proprietà di linguaggio dei più piccini è importante per assicurare loro un corretto sviluppo cognitivo. Essendo il linguaggio uno dei fattori principali della crescita intellettiva infantile, è importante stimolarlo nel modo più corretto. Per farlo, potrete leggere ai più piccoli delle favole fantasiose e coinvolgenti oppure incentivare la pronuncia di parole tramite l’utilizzo di simpatiche carte tematiche, uno dei giochi cognitivi per bambini più stimolanti in tal senso. In questo modo permetterete loro di accrescere il lessico imparando nuove parole, magari anche in lingua inglese. Ricordate, infatti, che è proprio questo il periodo giusto per iniziare i vostri figli all’apprendimento delle lingue straniere, poiché anch’esso costituisce un importante elemento di sviluppo cognitivo bambini.

Dunque, assicurare al proprio figlio delle sessioni di gioco ludiche ed educative, che possano stimolare correttamente lo sviluppo cognitivo infantile è fondamentale durante la fase di crescita. È proprio a partire dall’infanzia, infatti, che egli imparerà a conoscere sé stesso e il mondo che lo circonda, per poter sviluppare appieno il proprio pensiero e le proprie idee.