La motricità fine: che cos’è e perché è importante per i bambini

La motricità fine è un’abilità che permette al bambino di crescere e di diventare abile nel controllare perfettamente i movimenti del proprio corpo. Trattandosi di un’abilità fondamentale per la corretta crescita dei bambini, è opportuno iniziare i più piccoli a padroneggiarla sin dalla più tenera età. Quindi, che cos’è la motricità fine nello specifico e qual è il modo più corretto per stimolarla? Scopriamolo insieme.

Motricità fine: cos’è e perché è così importante per lo sviluppo dei bambini?

La motricità fine è la capacità fisica di poter controllare i piccoli movimenti del corpo. Nello specifico, essa riguarda i movimenti delle mani e delle dita, ma anche dei piedi e del viso. Per questo, trattandosi di un’abilità molto importante, è opportuno sapere come fare per stimolare i bambini a svilupparla nel miglior modo possibile. La stessa Maria Montessori – ideatrice del famoso metodo Montessori per l’educazione infantile – sosteneva l’importanza della motricità fine per il corretto sviluppo fisico e motorio dei bambini, poiché permette loro di padroneggiare perfettamente ogni tipo di movimento.

Nello specifico, questa importante abilità comincia a svilupparsi nei bambini già a partire dai primi mesi di vita, quando i neonati iniziano a scoprire il proprio corpo e a destreggiarsi in semplici movimenti, come portare i piedi alla bocca oppure a utilizzare i giochi da neonato. È però a partire dall’età prescolare – quindi intorno ai 2 e 3 anni d’età – che i più piccoli necessitano di essere stimolati verso la completa padronanza della motricità fine compiendo piccoli gesti con le mani, fino a riuscire a impugnare senza fatica penne e matite colorate o a compiere semplici giochi, come puzzle o costruzioni. Tuttavia, la coordinazione fine non è importante solo per compiere i piccoli movimenti del corpo, ma anche perché essa permette di:

  • sviluppare e aumentare la concentrazione dei più piccoli, che si impegnano nello svolgere questo tipo di movimenti;
  • migliorare la coordinazione mano-occhio ed essere reattivi nei movimenti;
  • imparare a conoscere le proprie capacità, e quindi migliorare l’autostima;
  • prepararsi alla scrittura.

Quali sono, dunque, le migliori attività per motricità fine da proporre ai più piccoli, così da migliorare la coordinazione nei movimenti del corpo? Ecco quelle migliori per imparare divertendosi.

Il disegno: l’attività perfetta per sviluppare la motricità fine

Una delle attività per sviluppare la motricità fine è sicuramente il disegno. Il disegno infantile, oltre alla riconosciuta utilità a livello creativo, è un ottimo modo per iniziare i bambini a conoscere e migliorare la propria coordinazione fine. Per questo è importante ricreare degli spazi all’interno della cameretta dei bambini proprio dedicati all’attività di disegno, così che i più piccoli possano sentirsi liberi di giocare e di affinare la propria abilità nel disegnare. Per esempio, potreste mettere a loro disposizione dei tavoli di legno o degli oggetti d’arredo in cartone a loro misura e lasciare alla loro portata fogli e matite colorate. Oppure potreste regalare loro dei giocattoli in cartone da decorare, così da stimolare la loro fantasia e invogliarli a dedicarsi a questo tipo di attività.

Giochi per motricità fine: quali sono le attività migliori da fare insieme?

Per quanto riguarda le sessioni ludiche, e quindi i giochi per motricità fine migliori, potrete coinvolgere i vostri bambini alla creazione di semplici puzzle o a impilare oggetti per creare forme divertenti o anche gioielli. Questo tipo di attività, proprio come il disegno, richiedono concentrazione e una certa abilità nei movimenti, che rende perfetto lo sviluppo della motricità fine dei più piccoli. Infatti, quando i bambini si dedicano a costruire oggetti, cominciano a sperimentare con le diverse forme e comprendono autonomamente quali siano le modalità giuste con cui afferrarli, così da riuscire ad impilarli facilmente e nel modo giusto.

La motricità fine, quindi, è un’abilità importante per i bambini, poiché gli permette di riuscire a compiere anche i movimenti più minuziosi e a migliorare la fiducia in sé stessi e nelle proprie capacità. Dunque, far approcciare i più piccoli ad attività con le mani per bambini è il modo migliore per accrescere questa abilità e imparare divertendosi.