Educazione alimentare bambini, per imparare a mangiare bene

educazione alimentare bambini

Assicurare una corretta educazione alimentare ai propri figli, fin dalla prima infanzia, è fondamentale. La necessità di alimentarsi, infatti, è un bisogno fisiologico primordiale, che deve essere soddisfatto nel quotidiano. Ne consegue, quindi, che un’adeguata educazione alimentare per bambini può aiutare a risolvere spiacevoli situazioni che possono insorgere proprio tra genitori e figli durante il momento dei pasti, legate proprio al rifiuto dei bambini di assaggiare cibi nuovi e salutari, come la frutta e la verdura. Quindi, come invogliare i bambini a mangiare qualsiasi alimento, per rendere il momento dei pasti sereno e divertente? Ecco alcuni consigli utili.

Educazione alimentare per bambini: come stimolarla nel modo corretto

Quando si parla di bambini e cibo, spesso si ricordano situazioni spiacevoli che comportano le preoccupazioni dei genitori. In realtà, l’avversione al cibo nei confronti di alcune tipologie di alimenti – in particolar modo per frutta e verdura – ha una risposta scientifica. È la neofobia, infatti, che causa avversione per l’assaggio di nuovi alimenti, spingendo i bambini a scegliere il gusto e la consistenza di cibi che già conoscono, piuttosto che alimenti che non hanno mai assaggiato. Per ovviare a questo timore e impartire ai propri figli la giusta educazione al gusto, è fondamentale abituarli, fin dalla prima infanzia, all’assunzione di cibi salutari – come frutta e verdura – che spesso non incontrano le preferenze di gusto dei più piccoli. Tuttavia, però, questi alimenti sono fondamentali per apportare all’organismo il giusto quantitativo di vitamine e sali minerali, che sono utili alla crescita e allo sviluppo sia fisico che cognitivo dei bambini. Quindi, diamo loro il buon esempio a tavola e coinvolgiamoli in sessioni ludiche con giochi educazione alimentare per bambini, per farli approcciare al cibo e al mondo della natura in modo spontaneo.

Educazione al gusto: per rendere il momento dei pasti gioioso e gradevole 

Per ovviare alla neofobia infantile e migliorare il rapporto tra bambini e cibo, una corretta educazione al gusto è fondamentale. Lasciare liberi i più piccoli di sperimentare il gusto e la consistenza di nuove pietanze è una valida soluzione: potrete scegliere di celare il colore o le forme di ortaggi o frutta creando alimenti più appetitosi alla vista e dalle forme particolari coinvolgendoli, magari, anche nel momento di preparazione dei pasti e della tavola. Infatti, includere i propri figli in queste attività è un buon modo per invogliare una corretta educazione alimentare per bambini. Così facendo, infatti, lascerete che loro vi osservino e comprendino quanto il momento dei pasti sia importante nella quotidianità e ne stimolerete, al contempo, il loro interesse per il cibo.

Giochi educazione alimentare per bambini: perché sono importanti?

Così come il momento del cibo, anche quello del gioco è fondamentale per lo sviluppo cognitivo e la corretta crescita dei bambini. Per questo, prevedere divertenti sessioni di gioco a tema natura e alimenti è un ottimo modo per approcciare i bambini all’educazione alimentare. I giochi educazione alimentare per bambini, infatti, stimolano la curiosità dei più piccoli e permettono loro di conoscere, divertendosi, le caratteristiche e la forma di ciascun alimento.

Tra i giochi educazione alimentare per bambini migliori vi sono certamente le carte tematiche, per imparare l’aspetto della frutta e della verdura e i loro nomi. Oppure, anche costruire insieme un simpatico orto delle quattro stagioni in cartone può essere una valida soluzione. Grazie ad esso, infatti, i bambini si divertiranno sia a conoscere quali sono gli ortaggi che la natura ci offre che l’importanza del consumo di verdure fresche e di stagione, insegnando loro anche una corretta educazione ambientale.

Dunque, garantire, fin dall’infanzia, un ottimo rapporto tra bambini e cibo è fondamentale, per un sano percorso di crescita. Con i giochi educazione alimentare per bambini tutto sarà più semplice, poiché appositamente studiati per far familiarizzare i più piccoli con le diverse tipologie di cibo, per apprezzarle divertendosi.