Il disegno dei bambini: perché è importante e come stimolarlo?

disegno infantile

Il disegno è una delle attività ricreative preferite dai bambini, poiché semplice e ricca di stimoli creativi, importanti per la loro corretta crescita cognitiva. Oltre a essere un’attività ludica, è importante sapere che il disegno infantile costituisce anche la manifestazione più pura di ciò che i bambini vivono nella quotidianità. Quindi, cerchiamo di capire perché i disegni dei bambini sono così importanti e quali sono le attività per stimolare questa attività al meglio, affinché i bambini possano imparare a conoscere se stessi e a esprimere le loro emozioni divertendosi.

Disegno infantile: perché è così importante per i bambini?

Stimolare i propri figli verso un’attività importante come quella del disegno è fondamentale per un corretto sviluppo cognitivo e delle abilità manuali dei bambini. Infatti, attraverso questa attività i bambini imparano un modo di esprimersi del tutto naturale, che li aiuta a comprendere le proprie emozioni e il mondo che li circonda in maniera totalmente autonoma. I disegni fatti dai bambini, infatti, costituiscono un vero e proprio strumento di comunicazione ed è per questo che spesso sono soggetti a interpretazione e a studi psicologici.

Tra i maggiori studiosi di disegno infantile vi è il filosofo francese Georges-Henri Luquet, che ha individuato quattro diverse fasi del disegno. Secondo la sua teoria, i bambini, a partire dai 20 mesi, cominciano a essere attratti dai colori e ad acquisire maggiore consapevolezza delle loro abilità manuali. Inizialmente, quindi, i disegni dei bambini sono per lo più fatti da semplici scarabocchi, che, con il tempo, diventano maggiormente realistici e articolati. Questo perché il bambino, crescendo, impara a formulare il proprio pensiero e ad assumere consapevolezza delle sue capacità cognitive e personali. Questa consapevolezza, in maniera naturale, viene riversata nei suoi disegni.

Quando il disegno dei bambini diventa parte quotidiana dell’infanzia

Il disegno del bambino inizia ad avere una forte rilevanza nel quotidiano intorno ai 3 anni e fino ai 6 anni di età. In questa fase, infatti, i bambini diventano più abili nelle attività manuali e, quindi, pronti a dedicarsi ad attività ricreative come i disegni per bambini, sia sotto forma di disegno libero sia come semplice campitura di disegni già realizzati. Infatti, è proprio a partire da questa fascia d’età che i bambini iniziano a disegnare per divertirsi, imparando a destreggiarsi meglio con matite e pennarelli, realizzando soggetti dalle forme più definite. Lasciate, quindi, che i vostri figli si dedichino al disegno anche a casa e non solo durante le ore passate a scuola: in questo modo aiuterete loro a familiarizzare con tutto ciò che li circonda e a sviluppare la loro creatività.

Giochi per imparare a disegnare: quali sono i migliori?

Esistono, però, diversi giochi per imparare a disegnare che possono stimolare ulteriormente l’attitudine dei bambini verso questa attività. Per stimolarla in modo corretto potreste, per esempio, partire dall’organizzazione degli spazi della cameretta dei bambini, preferendo delle scrivanie basse oppure dei giochi-arredo comprensivi di basi d’appoggio – come per esempio Amico Albero di MAF Kids. Posizionate, poi, su di essi dei quaderni, dei cartoncini e dei pastelli colorati e chiedete loro di realizzare un bel disegno per voi. In questo modo stimolerete i bambini a dedicarsi al disegno e a liberare la loro creatività. Se, però, desiderate coinvolgerli in altre sessioni di giochi per imparare a disegnare, potrete organizzare dei giochi di disegno a partire dalle carte tematiche, come quelle contenute all’interno dell’Orto delle Quattro Stagioni di MAF Kids. Chiedete ai bambini di osservarle e di realizzare, per ognuna di esse, un disegno creativo e colorato. In questo modo coinvolgerete i bambini in sessioni didattiche stimolanti poiché essi impareranno non solo a lasciarsi guidare dalla creatività, ma anche ad approcciarsi al rispetto della natura e a imparare il ciclo naturale delle stagioni.

In conclusione, il disegno infantile è un’attività di crescita importante per i bambini. Stimolare la loro predisposizione verso di essa fin dalla prima infanzia aiuterà loro a sviluppare la creatività e a conoscere il mondo secondo il proprio punto di vista.